Convento Santuario di San Pio da Pietrelcina, 17/10/2018, s. Mariano

Eventi
Fabrizio Frizzi e la sua devozione per Padre Pio


Fabrizio Frizzi è venuto due volte a San Giovanni Rotondo. La prima il 29 aprile 1999, pochi giorni prima della beatificazione di Padre Pio, come inviato di una puntata speciale del programma “I fatti vostri”, trasmesso in prima serata su Rai Due. In quella circostanza fu invitato a pranzo dai frati nel refettorio e si intrattenne a trascorrere alcune ore del pomeriggio con alcuni di loro e non nascose la sua «commozione nel trovarsi a San Giovanni Rotondo», rivelando di aver vissuto un’esperienza «emotivamente molto forte, in particolar modo la visita al convento». «Qui – spiegò – c’è la presenza di questo Frate che, al di là della fede, i miracoli li ha fatti con la vita di tutti i giorni». Rispondendo alle domande dei giornalisti, dichiarò di essere devoto del Cappuccino stigmatizzato, precisando: «Però non lo dico molto in giro perché, secondo me, queste cose è meglio tenerle dentro». Il conduttore televisivo è tornato una seconda volta nella città garganica, su invito dei frati, per presentare la quarta edizione del Meeting dei giovani, che si svolse il 2 maggio 2009 e che ebbe per tema la speranza, offrendo gratuitamente la sua prestazione professionale. Per ricordare quest’uomo di fede, grande professionista, e per ringraziarlo per la sua grande generosità,

 

Padre Pio Tv trasmetterà l’edizione 2009 del Meeting dei giovani domani sera,

mercoledì 28 marzo, alle ore 21,50.

allegato : "Comunicato stampa"


In quanto alle prove spirituali, alle quali la paterna bontà del Padre celeste ti va assoggettando, ti prego di star pur rassegnata e possibilmente tranquilla di chi ti tiene il luogo di Dio e che in lui ti ama e ti desidera ogni bene e in nome suo ti parla. Soffri, è vero, ma rassegnata; soffri, ma credi pure che Gesù stesso soffre in te e per te e con te. Gesù non ha ti abbandonata quando fuggivi da lui, molto meno ti abbandonerà adesso ed in seguito che vuoi amarlo. Dio tutto può rigettare in una creatura, perché tutto sa di corruzione , ma non può giammai rigettare in essa il desiderio sincero di volerlo amare. Quindi se non vuoi convincerti ed essere sicura della celeste pietà per altri motivi, te ne devi assicurare almeno per questo e star tranquilla e lieta (FdL, 71).