Convento Santuario di San Pio da Pietrelcina, 30/03/2017, s. Amedeo

Offerta
Lasciti

Lasciti testamentari, legati e polizze vita
Coloro che desiderano sostenerci con un gesto di carità, possono farlo anche attraverso delle disposizioni testamentarie con le seguenti modalità:

  • Testamento Pubblico che va redatto alla presenza di un notaio;
  • Testamento  Olografo che può essere predisposto senza la presenza di un notaio, ma con l’obbligo di essere scritto, datato e sottoscritto per intero a mano dal testatore.
La sottoscrizione (firma) deve essere posta alla fine delle disposizioni testamentarie e la data deve contenere l’indicazione di giorno, mese e anno.
Con il testamento (olografo o pubblico) è possibile donare qualsiasi cosa e di qualsiasi valore.

Volendo destinare al Convento un bene particolare (ad es. una somma di denaro, un gioiello, un immobile, ecc.), a titolo di
Legato, la disposizione testamentaria potrà essere così formulata: “Lego al Convento Santa Maria delle Grazie di San Giovanni Rotondo della Provincia di Foggia dei Frati Minori Cappuccini …(scrivere l’importo o il bene che si vuole destinare)”.

Se, invece, si desidera destinare al Convento l’intero patrimonio, la formula da usare sarà la seguente: “
Nomino il Convento Santa Maria delle Grazie di San Giovanni Rotondo della Provincia di Foggia dei Frati Cappuccini Erede Universale di tutti i miei beni mobili e immobili…(eventuale elenco dei beni)”.

Le disposizioni testamentarie possono essere modificate e sostituite in ogni momento.

Un'altra modalità per destinare parte del patrimonio al Convento è data dalle
Polizze Vita. Indicando il Convento Santa Maria delle Grazie di San Giovanni Rotondo della Provincia di Foggia dei Frati Minori Cappuccini come beneficiario di una polizza vita.

Per ricevere maggiori informazioni contattare telefonicamente il numero +39.0882.417286, inviare un fax al numero +39.0882.417219, una email a testamenti@conventopadrepio.it 
o rivolgersi al proprio notaio di fiducia che saprà dare tutte le spiegazione necessarie. 

Maggiori informazioni: testamenti@conventopadrepio.it


Godo intensamente nel sentire che il Signore è sempre prodigo delle sue carezze con la tua anima. Lo so che soffri, ma la sofferenza non è forse il segno certo che DIO ti ama? Lo so che soffri, ma non è forse questa sofferenza il distintivo di ogni anima che ha scelto per sua porzione ed eredità un DIO ed un DIO crocefisso? Lo so che il tuo spirito è sempre avvolto nelle tenebre della prova, ma ti basti, mia buona figliuola, il saper che Gesù è con te ed in te ( LdP, 230 ).

Ultime Notizie

Casa Papa Francesco

COMUNICATO STAMPA 1/2017Arriveranno martedì 7 marzo, all'aeroporto di ...

Quaresima 2017

QUARANT’ORE EUCARISTICHE 2017   Domenica 26 febbraio Dopo la ce...